ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Ladri-vandali accaniti contro le scuole di Penzale

CENTO. «Qualcuno la notte scorsa ha cercato nuovamente di introdursi nel plesso della primaria di Penzale. Un fatto grave, dopo i ripetuti furti subiti nel dicembre scorso». È la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Cento Annamaria Barone Freddo a lanciare l’allarme. Dopo che ieri mattina un’impiegata del settore amministrativo, recandosi a scuola, ha scoperto il tentativo e il relativo danno a una delle porte d’entrata della scuola, la decisione della dirigente si informare immediatamente il sindaco Toselli, l’assessore all’edilizia scolastica Ferrarini e il responsabile dell’Ufficio tecnico Magnani. «Nella comunicazione inviata è stato riferito – ribadisce la Barone Freddo – che nel corso della notte i ladri hanno nuovamente tentato di entrare nel plesso scolastico di Penzale. Un tentativo che ha comportato danni alla struttura, in particolare ai vetri della porta di ingresso della mensa. Nel corso dei mesi, è accaduto con ricorrenza di trovare alla mattina i vetri delle porte della scuola scheggiati». Questo atto, si va a sommare, ricorda la dirigente scolastica ai furti messi a segno nella scuola nel corso delle vacanze natalizie, quando sono stati rubati dalla scuola 4 computer, senza contare i danni causati alla struttura dalle intrusioni. «Già allora avevamo chiesto all’amministrazione comunale interventi sul fronte della sicurezza della scuola. Da evidenziare infatti – spiega Barone Freddo -, che solo il nostro istituto comprensivo, a differenza di tutti gli altri, non è fornito di sistema di illuminazione ed di allarme. Ma ancora oggi, nonostante solleciti scritti e verbali e nonostante ci fosse stato chiesto di attendere qualche mese, il Comune non ha ancora provveduto ad installare alcun impianto che in qualche modo possa limitare o far desistere i malintenzionati da questi comportamenti. D’altra parte, alla fine la sostituzione dei vetri rotti, costerà come, se non di più rispetto all’installazione di un sistema di allarme». Considerata la ricorrenza dei fatti, la dirigente non nasconde il timore che i ladri-vandali possano tornare: «Chiediamo interventi urgenti, come l’installazione di faretti da esterno – la predisposizione c’è già – che illuminino il giardino della scuola. Nel frattempo, e in attesa di sporgere denuncia, abbiamo segnalato l’accaduto ai carabinieri di Cento che nella mattinata, si sono immediatamente recati sul luogo».

La Nuova Ferrara
Link al sito con la notizia, clicca qui.