ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Controlli su autocarri e veicoli con targa straniera.

Nell’ambito dei controlli su veicoli con targa straniera, e in particolare sugli autocarri che percorrono via Chiesa ad Alberone, lo scorso 3 ottobre è stata contestata la violazione dell’art. 142 comma 20 del Codice della strada, ovvero l’eccesso di velocità rilevato dalla lettura del cronotachigrafo dell’autocarro. Il nucleo specializzato della Polizia Municipale ha condotto gli stessi accertamenti nel mese di settembre su via Bondenese a Casumaro, contestando sempre l’eccesso di velocità, rilevato dal cronotachigrafo, ad un altro autocarro con targa straniera. Nella giornata di giovedì 12 ottobre, proseguendo l’attività di controllo specifico sul territorio è stato fermato un autoarticolato con targa italiana il cui conducente, al fine di poter guidare il mezzo oltre le ore consentite dal Codice della Strada, aveva inserito una calamita magnete sul sensore del tachigrafo posto sul cambio. La particolare conformazione dell’attrezzo utilizzato permetteva al conducente di attivare o disattivare il cronotachigrafo agendo sulla leva e quindi senza dover praticare manovre particolari che potessero generare sospetti. In pratica con questo accorgimento, che bloccava il funzionamento dell’apparecchio digitale, il trasgressore risultava in pausa mentre invece stava circolando. È dunque stata elevata una sanzione di 1.698 euro e sequestrato il particolare ‘attrezzo’ costruito artigianalmente e utile a bloccare il cronotachigrafo. È stata inoltre ritirata la patente, inviata alla Prefettura di Ferrara per l’applicazione della sanzione accessoria della sospensione che può arrivare fino a tre mesi, con la decurtazione di 10 punti. Tali controlli hanno un grande valore per tutelare la sicurezza della circolazione stradale. Non rispettare i tempi di riposo nella guida degli autocarri può evidentemente mettere in grave pericolo l’incolumità di chi circola sulla strada, oltre a quella dello stesso conducente – trasgressore.

Comune di Cento
Link al sito con la notizia, clicca qui.