ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

SCUOLA DI RENAZZO, IL PUNTO IL PROSSIMO 22 NOVEMBRE

L’incontro pubblico con la comunità di Renazzo per l’illustrazione del progetto preliminare/definitivo della nuova primaria del paese. Vi parteciperà Anna Rita Muzzarelli, assessore al bilancio del Castel San Pietro Terme, Comune capofila del progetto Invimit, che finanzierà la realizzazione della nuova scuola. Questa operazione è stata studiata per realizzare poli scolastici innovativi e riqualificare vecchi edifici di proprietà comunale, attraverso il sistema integrato di fondi immobiliari gestito appunto da Invimit, società al 100% del Mef e capitalizzata interamente da Inail, beneficiando dei contributi pubblici per la modernizzazione dell’edilizia scolastica messi a disposizione dal Miur. Una grande opportunità, in cui molto crede Anci, che consentirà ai Comuni di costruire nuove strutture scolastiche fra l’altro senza incidere sui saldi di finanza pubblica, superando tra l’altro la strutturale carenza di fondi e la lentezza legata agli adempimenti burocratici pubblici e senza incidere sul Pareggio di bilancio. In tema di finanziamento della nuova primaria, il Consiglio comunale ha bocciato l’ordine del giorno del gruppo consiliare Pd che proponeva di destinarvi il rimborso Imu non riscossa per edifici inagibili. La giunta e la maggioranza hanno in particolare addotto diversi ordini di motivi. Innanzitutto la convinzione di adesione al progetto Invimit, «una scelta concreta – ha evidenziato il sindaco Fabrizio Toselli -, che ci consentirà di consegnare alla comunità renazzese un edificio completo di tutte le classi e della palestra». Inoltre, la somma assegnata al Comune di Cento, pari a 3.077.902 euro – non di 3.200.000 euro come indicato dal gruppo democratico -, è stata già impegnata. «Per circa 2.500.000 euro – ha specificato l’assessore al Bilancio Matteo Fortini – in opere pubbliche spesso divenute urgentissime per essere state in passato trascurate, fra le quali si segnalano la manutenzione delle strade (per 800mila euro), l’adeguamento sismico e normativo di immobili pubblici fra cui le scuole e gli impianti sportivi, l’infrastrutturazione del territorio». La serata del 22 sarà occasione anche per dare conto dei lavori di manutenzione straordinaria eseguiti sulla scuola attuale. Gli interventi di miglioramento sono stati eseguiti durante la pausa natalizia del precedente anno scolastico, con cerchiature, cordolature e consolidamenti, grazie a un importante impegno di recupero delle risorse, progettazione ed esecuzione. L’Amministrazione comunale ha deciso di fare un passo aggiuntivo con il raddoppio della scala esterna. Sono stati stanziati lo scorso luglio 30.000 euro per la costruzione e messa in opera di tale scala metallica, che fungerà da ulteriore presidio. Il progetto è ora sottoposto alla valutazione di carattere sismico: a breve verrà effettuata la gara ad invito, che condurrà prima all’edificazione della platea, quindi, durante la sospensione invernale delle lezioni, all’installazione.

Comune di Cento
Link al sito con la notizia, clicca qui.