ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Meteor Basket si colora di rosa

Renazzo (Ferrara), 25 gennaio – Meteor Basket inizia il nuovo anno all’insegna del Basket femminile. Per la prima volta nella storia della Società renazzese, attiva da nove anni e che vanta 14 gruppi di minibasket, di cui 10 iscritti nei relativi campionati di categoria, a vestire i colori arancio blu ci sarà anche una formazione composta interamente da atlete di 10 e 11 anni (anno 2007 e 2008). Sono sedici, le giocatrici provenienti da Renazzo, Castello d’Argile, Crevalcore e Pieve di Cento che compongono il team che a febbraio esordirà nel campionato regionale bolognese delle Gazzelle.

Siamo molto orgogliosi di questa novità – commenta Roberto Ramponi, presidente di Meteor Basket – che per noi rappresenta un traguardo molto importante, frutto anche di tutto il lavoro svolto grazie al minibasket.

Meteor Basket da sempre investe e crede nel settore giovanile, offrendo ai propri tesserati un’esperienza di gioco e crescita utile anche oltre il parquet; l’aver costruito un gruppo di giovani interessate a proseguire il percorso agonistico sottolinea quanto il movimento sia in fermento e possieda ampi margini di sviluppo.

Nelle prime amichevoli – dichiara Claudio Fabbri, istruttore e dirigente responsabile Meteor – le ragazze hanno già dimostrato impegno e grinta e attendiamo con fiducia il debutto in campionato.

Ma non è tutto, le cestiste Meteor sono state invitate al torneo gazzelle di Anzola Emilia, dove il 4 febbraio potranno mettersi nuovamente alla prova confrontandosi con la Scuola Pall. Piumazzo (organizzatrice della manifestazione) e Cervia, in vista del primo impegno in campionato fissato per il 18 dello stesso mese.

La squadra guidata da Claudio Fabbri è composta da:
Borocci Tiarè, Favero Nicole, Gamberini Simona, Jawdat Nour, Nicotra Ilaria, Poccianti Sofia, Pola Aurora, Pola Giada, Cacciari Lia, El Harfaoui Omaima, Nocerino Dominika, Parmeggiani Amelia, Pavoni Sara, Rabboni Giorgia, Zanella Giulia e Chekri Camilla.

Mail ricevuta in redazione