• ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

La speranza di Renazzo Un grande prato verde

RENAZZO. «Il parco in centro al paese merita attenzione. Dimenticato e a causa della scarsa manutenzione, oggi si trova davvero in pessime condizioni. In fondo, è il parco di tutti, adulti, ragazzi e bambini. Se fosse curato, avrebbe grandi potenzialità».

A lanciare l’appello all’amministrazione comunale è Elisabetta Cavicchi, che si fa portavoce di tante mamme che si lamentano delle condizioni in cui oggi si trova il parco.

Un appello condiviso anche da diversi cittadini renazzesi e dalle attività che si affacciano sull’area verde, che si trova in centro al paese, proprio accanto al cimitero.

non solo i gorghi. «A Renazzo non c’è solo il Parco dei Gorghi – sottolinea la Cavicchi -. In consiglio comunale è stata approvata la bozza di convenzione tra Partecipanza Agraria di Pieve di Cento e Comune per il mantenimento e la gestione dell’area dei Gorghi. Il Comune non solo riconoscerà 11.400 euro annui alla Partecipanza pievese a titolo di contributo a copertura delle spese di gestione dell’area, ma si è incaricato di acquistare per un valore di 10mila euro, nuovi giochi per bambini, conformi alla normativa vigente, entro il 2018. Niente da dire sui Gorghi, ma del parco in piazza a Renazzo, chi se ne occupa? Ci sono rimasti pochissimi giochi, alcuni dei quali rovinati e in pessime condizioni – fa notare la Cavicchi -. Alla stessa altalena, rovinata e rotta, sono state tolte le catene per evitare che i bambini possano utilizzarle, perché pericolosa. Perché in questo parco non viene fatto nulla? Fino a pochi giorni fa, l’erba era altissima. Non è possibile che ci siano parchi di seria A, e parchi di serie ». Quel che serve è tutto sommato chiaro: «Occorrono nuovi giochi a norma, lavori alle panchine e maggiore cura per un parco utilizzato da tanti renazzesi e non solo, famiglie con bambini, e ragazzi, all’uscita dalle scuole, durante le vacanze e alla sera», aggiunge la portavoce delle mamme di Renazzo, che si rivolge al Comune.

il degrado avanza . A rincarare la dose, sulla necessità di maggiore manutenzione sull’intera area verde, alcuni renazzesi che il parco lo frequentano tutti i giorni: «Il parco ormai sembra essere uno spazio dimenticato – sostengono in coro i cittadini -. Come accaduto negli anni scorsi per il buco in mezzo all’area verde, siamo stati noi ad avvertire il Comune che l’altalena era rovinata. Ogni giorno raccogliamo sacchi pieni di pattume abbandonato qua e là. Ovunque escrementi di cane, e non solo, ma la cosa più pericolosa sono le bottiglie di vetro rotte gettate a terra. Davvero un rischio per bambini e animali che corrono sull’erba. Spesso di sera i ragazzi entrano con i motorini e fanno la gimcana. Un vero peccato».

«Questo parco, se curato, sarebbe una ricchezza, un punto di ritrovo per l’intero paese – sottolineano i cittadini della popolosa frazione centese -. Oltre a prendersene cura, il Comune dovrebbe pensare ad installare telecamere per la videosorveglianza per prevenire e aumentare il controllo».

La Nuova Ferrara

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi