ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Area in stato di degrado, disposta la pulizia ai proprietari

immagine d’archivio

Alberone. Per contrastare il permanere dello stato di degrado nell’area all’ingresso di Alberone, con l’ordinanza n. 91, il sindaco ha disposto che entro 90 giorni i titolari degli immobili di via Chiesa ai numeri civici 28 e 30 provvedano a rimozione, avvio recupero e smaltimento dei rifiuti e al ripristino dello stato dei luoghi.

L’area infatti è in stato di abbandono e trascuratezza: erba e arbusti alti, due fabbricati fatiscenti, con aperture non completamente chiuse, tali da consentire l’intrusione di animali, rifiuti, rottami di cantiere, pneumatici e persino due automezzi, di cui uno senza targa, abbandonati. La situazione si protrae da tempo, dal 2011, e ha visto succedersi diversi sopralluoghi di Polizia Municipale e Ausl.

Ora l’ordinanza dispone di provvedere alla chiusura delle aperture esistenti per impedire l’accesso alle persone non autorizzate, all’annidamento di animali e al nidificare dei piccioni;  alla pulizia generale del terreno con rimozione di tutti i rifiuti presenti, un sollecito sfalcio dell’erba, da mantenere nel tempo, con manutenzione e pulizia; al ripristino dello stato dei luoghi mediante smaltimento e/o recupero da parte di idonea ditta autorizzata di tutti i rifiuti speciali; alle azioni mirate a constatare la presenza di fibre in amianto provvedendo, in tal caso, alla presentazione di un piano di bonifica.

Estense.com