• ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le ‘ombre’ della Grande Guerra

Le ‘ombre’ della Grande Guerra sono una serie di romanzi ambientati a partire dal 1914. I servizi segreti, così come li conosciamo oggi, sono una realtà consolidata nel tempo, i primi radi e scoordinati servizi hanno radici nel Regno d’Italia.

Ma è solo con lo scoppio della prima guerra mondiale che iniziarono a moltiplicarsi, l’Ufficio I divenne Servizio I del Comando Supremo e gli vennero affiancati due altri servizi informativi dipendenti dagli Stati Maggiori dell’Esercito e della Marina.

BiblioToscana - Servizio informazioni militare
S.I.M.

I ‘nostri’ servizi non collaboravano molto volentieri tra di loro e la metodologia di arruolamento era, spesso, lasciata alle libere iniziative dei propri appartenenti.

Lesser coat of arms of the Kingdom of Italy (1929-1943).svg
O.V.R.A

Nel 1927 il governo Mussolini procede anche al riordinamento dei servizi segreti militari, nell’ambito della costituzione del Comando di Stato Maggiore dell’Esercito al cui interno viene istituito il Servizio Informazioni Militare (SIM). A esso si affiancavano il Servizio Informazioni dell’Aeronautica (SIA) e il Servizio Informazioni Segrete della Marina (SIS). Di fatto questa struttura rimase invariata fino all’8 settembre 1943, data dell’armistizio con gli anglo-americani, eccezion fatta per una breve parentesi in cui la sezione difensiva del SIM fu organizzata in Servizio autonomo di controspionaggio.

Non possiamo dimenticarci, in questo delicato periodo della nostra storia, dell’Opera Vigilanza e Repressione Antifascista (OVRA), la polizia segreta del governo Mussolini.

Nel primo capitolo delle ‘ombre’ della grande guerra, l’occhio divino, i quattro militari del Regio Esercito Italiano protagonisti dei romanzi, le loro quattro personalità diametralmente opposte, saranno convocati per quella che si rivelerà essere ben più di una semplice missione operativa. Una funesta spada di Damocle sembra pendere sulle loro teste. Un oscuro presagio diventerà una minaccia sempre più tangibile che porterà i quattro militari a far luce su quelle che sono “le ombre della grande guerra”.

Nel secondo romanzo, l’albero della vita, ritroviamo il fante Pontacilli, l’ardito Borrini, il bersagliere Corelli e l’alpino Giorgetti alle prese con una missione dai connotati oscuri e misteriosi dove un misticismo imperante cela ben più tetri e terribili segreti. Tra graditi ritorni e inaspettati addii, in un perfetto equilibrio tra le forze del bene e quelle del male, prosegue l’epopea della neo formata squadra ombra in un crescendo di colpi di scena che ci porterà ad un finale duro e tagliente.

Nel terzo capitolo di questa saga, l’armistizio di Compiègne, le ‘ombre’ conosceranno i grandi del nostro esercito, da D’Annunzio a Rizzo, passando per Cadorna e Diaz, vivendo le grande imprese di uno dei conflitti più duri vissuti dall’umanità, le grandi imprese di Pola e di Premuda, il recupero di Baracca, il volo su Vienna e tutto quello che poi portò alla fine del primo conflitto mondiale.

Ma i protagonisti spariranno con la fine della guerra? Il mondo vive un’apparente calma post bellica sempre accarezzato dei venti dell’insurrezione; nella vittoriosa Italia appare il fascismo mentre, qualche anno più tardi, il nazionalsocialismo teutonico sorge tra le ceneri della sconfitta e dell’enorme crisi economica.

I romanzi sono disponibili su questi store:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ilmiolibro.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è download.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lafeltrinelli.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ibs.png

I commenti sono chiusi.